All’ultimo Salone del Mobile di Milano Ditre Italia ha presentato alcune novità che per la prima volta vanno ben oltre la proposta di imbottiti, con proposte di complementi e mobili contenitore indirizzati al completo ed armonico arredamento del living.

Nello stand del marchio abbiamo potuto vedere madie, lampade, tappeti, pouf e poltroncine, tutto mirato a rendere il nostro salotto il centro della vita domestica.

Presentata a tal proposito anche una elegante madia da appoggiare alla parete: Dialogo, un mobile capiente e dalla struttura leggera disegnato dai designer Spessotto&Agnoletto. Accanto ad essa facevano mostra di sè oggetti ed accessori come piani d’appoggio e coffee table in grado di incrementare la fruibilità e la funzionalità dei divani componibili, abbinandosi alla perfezione anche per quanto riguarda il design.

Per quanto riguarda i divani, comunque, Ditre non ha mancato di presentare alcune bellissime novità, fra cui  Flick-Flack è il nuovo modello semi componibile, disegnato da Anna von Schewen.

Esso presenta linee essenziali, ispirate da motivi stilistici tipicamente nordici, ed é inoltre caratterizzato da moduli asimmetrici. I cuscini di schienale, posizionabili, inclinabili ed orientabili a piacimento, sono utilizzabili anche come braccioli e si collocano sulle grandi e semplici superfici di seduta, adattando il divano alle esigenze del momento. Grazie a queste caratteritiche diventano al contempo  elementi che muovono e arricchiscono il disegno globale rendendolo dinamico e sempre diverso.

Quasi tutti i divani proposti sono comunque caratterizzati da una spiccata componibilità e dalla disponibilità di diverse opzioni mirate alla massima personalizzazione; a partire dalla gamma dei pregiati rivestimenti per finire alla scelta di diversi piedini, passando per i modelli su cui poter scegliere i braccioli e per la disponibilità di molti accessori dedicati.

Presenti nello stand anche i nuovi tappeti Stilema, disegnati dal designer Stefano Spessotto e liberamente ispirati alla tradizione grafica del Bauhaus.
Per illuminare la zona conversazione, infine, Ditre ha proposto le lampade Tondina, in metallo e vetro, nelle due varianti, da terra e da tavolo.

Newsletter
Iscriviti Ora e Risparmia

Promozioni, Offerte e Novità Arredamenti Di Giuseppe

con Noi la Tua Email è al Sicuro